Briciole di Natura N. 17. La ghiandaia si fa il bagno! Video di Raffaella Scaccaglia.

Per la serie di foto e video di Raffaella Scaccaglia intitolata “Briciole di Natura” pubblicata da ADA sul canale youtube

e sulla pagina fb https://www.facebook.com/ADA-Onlus-As… ecco la puntata N.17. Il video è stato realizzato da Raffaella Scaccaglia nel giardino di casa, utilizzando una fototrappola che ha permesso di cogliere il comportamento della ghiandaia in piena libertà, senza arrecarle alcun disturbo. La ghiandaia, il cui nome scientifico è Garrulus glandarius, è molto elegante e riconoscibile per i colori, come l’azzurro intenso picchiettato di nero delle penne sopra le ali. E’ una specie protetta dalla Direttiva Uccelli. Come dice il nome, il cibo preferito della ghiandaia sono le ghiande che costituiscono da sole più della metà della sua dieta e rappresentano la stragrande maggioranza del suo sostentamento durante i mesi freddi. La ghiandaia “mette da parte” il cibo in numerosi nascondigli sotto la corteccia degli alberi o al suolo, badando bene di non essere osservata. Il fatto che un singolo esemplare possa seppellire circa un migliaio di ghiande per anno ha determinato che prima dell’intervento umano le ghiandaie siano state il principale vettore d’espansione della farnia e del leccio.In particolare la rapida espansione di queste specie di piante verso nord subito dopo la fine dell’ultima era glaciale sembrerebbe in massima parte attribuibile alla dispersione da parte di questi uccelli. Quindi ghiandaia non solo bella, ma utile!

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*