A Parma buone notizie per i rondoni: l’esperienza al Cantiere di restauro dell’Ospedale Vecchio.

Ampio articolo della Gazzetta di Parma a firma Vittorio Rotolo sull’innovativa esperienza in corso al cantiere di restauro dell’Ospedale Vecchio a Parma. Dopo la positiva esperienza della scorsa primavera al cantiere della Chiesa di San Francesco del Prato, le cassette – nido per rondoni sono state montate sulle impalcature dell’Ospedale Vecchio a seguito della proposta del “Gruppo rondini & rondoni Parma” di cui anche ADA fa parte. Questo permetterà ai rondoni che stanno per tornare dall’Africa per riprodursi nel loro vecchio nido di trovare luoghi adatti, nonostante i lavori del cantiere impediscano l’ingresso al loro foro originario. I due progetti sono stati resi possibili dalla sensibile disponibilità del Responsabile restauri della Chiesa di San Francesco del Prato Geometra Saverio Borrini e della Responsabile del cantiere dell’Ospedale Vecchio Ingegner Sara Malori cui va il ringraziamento del Gruppo … e dei rondoni! L’Architetto Edward Mayer, fondatore di Swift Conservation e massimo esperto mondiale in tema rondoni, è arrivato da Londra per visitare il cantiere dell’Ospedale Vecchio ed è stato entusiasta del progetto.

Fotografie di Franco Roscelli di As.O.ER associazione ornitologi Emilia Romagna in cui si vedono le cassette – nido per rondoni montate sulle impalcature del cantiere di restauro dell’Ospedale Vecchio a Parma
Nelle belle immagini scattate dal fotografo Daniele Romano il 14 febbraio 2020 al cantiere dell’Ospedale Vecchio sono presentati alcuni componenti del “Gruppo Rondini & Rondoni Parma” con l’Architetto Edward Mayer e le maetranze del cantiere con l’Ing. Sara Malori
gruppo per casette rondoni
case rondoni ospedale vecchio
case rondoni ospedale vecchio

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*