Manuela Cardingher 1992

Giornalista, caporedattore del TG2 ambiente dal 1988,è in RAI dal 1964. Per 10 anni, dal 1967 al 1977, ha lavorato a “TV7” realizzando inchieste, servizi, dossier. L a prima vera inchiesta Rai sull’ambiente lo si deve a lei e guarda caso, visto che siamo in tema di fontanili, si intitolava “Sorella acqua” e riguardava le falde freatiche in Lombardia e lungo il Tevere. H a seguito tutta la vicenda Seveso oltre ad episodi purtroppo famosi alla cronaca italiana come le stragi di Piazza Fontana a Milano e Piazza della Loggia a Brescia.

Nel 1986 ha realizzato sette puntate inchiesta sull’ambiente che ancora fanno parlare per la straordinaria puntualità di riscontri e per il coraggio della denuncia. Riguardavano l’acqua, l’aria, i rifiuti, il territorio, le sostanze tossiche, il nucleare.

Manuela Cadringher parla sei lingue e per lei lo si può ben dire l’Europa è davvero una cosa sola.

Per il suo lavoro giornalistico ha ricevuto numerosi premi tra cui il”PREMIO BUGATTINO”che hai giornalisti viene concesso una sola volta nella vita.

Il servizio fu proiettato come esempio di giornalismo televisivo al Centro Pompidou di Parigi.

H a ricevuto assieme a Giorgio Salvatori il premio “Airone d’argento” e di recente ha avuto un importante riconoscimento dal WWF Italia per il suo impegno per l’ambiente.

La prima MIMOSA D’ORO per l’ambiente finisce quindi in buone mani.